Leggere la città

Evento “Leggere la città”: Istruzioni per l’uso!

“LEGGERE LA CITTÀ” a Pistoia dal 7 al 10 aprile: Che cosa è?

 

E’ una rassegna di 4 giorni giunta alla sua 4° edizione, promossa e organizzata dal Comune di Pistoia.

Di cosa si parlerà?

il tema sarà IL DIALOGO come strumento fondamentale per lo sviluppo di una comunità.

E chi ci sarà?

– il filosofo Remo Bodei svilupperà il concetto di laicità

-lo storico Adriano Prosperi parlerà del rapporto tra dialogo e democrazia

-Eligio Resta, rifletterà sul rapporto con l’altro,

-Paolo Maddalena, proporrà un approfondimento sul rischio della città di “diventare preda della finanza”

-Lo storico Guido Crainz, presenterà il suo libro “Storia della Repubblica. L’Italia dalla Liberazione ad oggi”.

12107773_983755481701584_2484372192038554367_n-1

La scelta del titolo, vuole rendere omaggio al grande architetto pistoiese Giovanni Michelucci, richiamando il suo libro “Pistoia: leggere una città”.

La Biblioteca San Giorgio, per ricordare l’architetto pistoiese, Massimo Baldi ha dedicato a  lui una mostra dal titolo “La Pistoia di Massimo Baldi 1986-2016: l’eredità di un architetto urbanista”, dove sono stati raccolti i disegni per i progetti di molti edifici pistoiesi che tutt’oggi contribuiscono a caratterizzare la città.

Mostra Fotografica: “Manifesto Urbano”, che invaderà tutti gli spazi dedicati alle affissioni all’interno della terza cerchia di mura che andranno temporaneamente a sostituire i consueti manifesti pubblicitari, dal 29 marzo al 12 aprile, verranno affisse le fotografie dedicate a Pistoia di Filippo Basetti, Martina Bruni, Mario Carnicelli, Chiara Marraccini, Alessandra Repossi.

E LA SERA?

 -Paolo Rossi, si esibirà al teatro Manzoni insieme ai Solisti dell’orchestra Leonore,

-Giovanni Bietti che terrà la lezione “La città in musica: un dialogo tra parole, storie e suoni”;

-Andrea D’Amelio a Massimiliano Civica, che proporrà una lezione-spettacolo dedicata a Eduardo De Filippo

-Giulia Nuti che, nella chiesa di San’Ignazio, proporrà musiche di Giustini, Händel, Pasquini e Scarlatti.

Non vi resta che segnarvi tutto in agenda e godervi 4 giorni di dialoghi in città e perchè no, scattare anche qualche foto della bella Pistoia!